Diego Bruno, il talento non esiste!

Diego Bruno, il talento non esiste!

Interessante riunione tecnica, Lunedì 5 Dicembre, tenuta dall’arbitro di Serie C Diego Bruno, appartenente alla sezione di Torino. La presentazione dell’ospite è curata dal nostro associato Gianluca Manganiello, con lui in forza all’organico di Can Pro. Diego ha tenuto la sua lezione utilizzando concetti importanti nel modo arbitrale: attitudine, potenzialità, esperienza e apprendimento.

Qualcuno potrebbe dire “e il talento?!”. Il talento, secondo il collega, non esiste nel nostro sport. L’arbitro che non studia e conosce il regolamento, che non si allena con attenzione, che non apprende dall’esperienza maturata, non potrà mai ambire a grandi palcoscenici. L’arbitraggio è fervida passione, ma anche impegno, dedizione, sacrificio che possono portarci ad ottenere soddisfazioni impagabili, ma sempre e solo se i primi a crederci davvero siamo noi stessi.

Nel mondo dell’arbitraggio, continua Diego Bruno, “bisogna saper affrontare le cadute, ma soprattutto i successi”. Sì, perché i successi, anche se può non sembrare, sono pericolosi tanto quanto gli insuccessi e un arbitro deve sempre riconfermarsi, domenica dopo domenica. Scendendo nel dettaglio vengono analizzati gli aspetti fondamentali e i dettagli che un arbitro deve sempre migliorare. Si passa dalle opere di prevenzione alla gestione delle proteste, attraverso la lettura tattica della gara alla gestione dei giocatori con più carisma.