fbpx

Torneo di Nichelino, per Pinerolo un undicesimo posto pieno di indicazioni

Torneo di Nichelino bifronte per la sezione di Pinerolo, che raggiunge un amaro undicesimo posto dopo una prima prima fase al di sotto delle aspettative.

Stentando s’impara

Poche e rammaricate sono le parole a disposizione. “Ciò che spiace di più è che è meritata la undicesima e penultima posizione. Non esiste attacco senza un’adeguata difesa, non sei bravo se scarti gli avversari e poi non sai marcare, perché perdi l’uomo e segnano gli avversari. Non sei tu il Pine che conosco. Sei proprio, come a scacchi, quel pedone: impotente ti sei inchinato. È una posizione finale che ci lascia la consapevolezza che molto c’è da fare per i prossimi tornei a 11.”

L’unico moto di orgoglio arriva durante la finale per la 11-12 posizione. Prima della gara nello spogliatoio c’è poco da stare allegri: i tre senatori della squadra Gianni, Beltramo e Garelli, insieme con il buon Caffaratto parlano a lungo e fanno capire ai pochi rimasti che cosa significa la maglia della nostra sezione, piena di tradizione di valore. Si scende in campo e piano piano, con fatica, abbiamo tentato, abbiamo sbagliato e abbiamo imparato. Siamo riusciti a collegare tutti i cocci per poter vincere la partita per portare a casa questa vittoria. Non varrà nulla sportivamente, ma è piena di contenuti e di importanza che ridà fiducia e stima a tutti. Si porta a casa questo undicesimo posto. “Tutto questo è merito di ognuno dei ragazzi – afferma Mister Garelli – Siamo una squadra, di uomini e amici, unica nel suo genere

Le pagelle

Moriena, Morosanu, Sechi, Cucchi P., Cucchi C., Tuccillo, Salvo Rossi, Anfaiha, Azzarello, Randazzo, Dalfino, Bonvegna, Rosano, Caffaratto 7,5: Per vincere serve tecnica, condizione atletica, ma soprattutto serve cuore. La voglia di vincere, la voglia di spingersi oltre l’ostacolo, la voglia di dare di più, la voglia del Pine. Quella voglia è venuta meno durante questo torneo ed è stata ritrovata solo nell’ultima partita. Pine, trovala e mantienila.

Gianni 8,5: Esordio di “Ci” come Mister. Risaputo che i secondi sono sempre migliori, sostituisce il Mister non facendolo rimpiangere. Il primo giorno sembra avere il freno a mano tirato, mancava la confidenza necessaria, poi alla domenica è stato un crescendo di disposizioni e di suggerimenti.

Santiano 9,5: Il ragazzo non è più il ragazzo, cresce dalla sua ha l’esperienza e ci mette la classe. Segna e fa segnare. Fondamentale elemento, ormai il Pine non può fare a meno di lui. Si diverte un po’ con qualche giocata, ormai ha ingranato, scarta e scarica il destro. Se aggiusta la mira sarà vero un bomber!

Beltramo 10: Per Trama ho una gratitudine infinita senza di lui questo torneo sarebbe naufragato. È lui l’anima, l’esempio da seguire, è lui che si prende il peso della squadra e la risolleva da una speranza una luce e tutti lo seguono. Ci mancherai domenica al Torneo di Torino! Spero che tu ci ripensi e dica ancora una volta sì!

Torna su