fbpx

Cuttica: “Uniformare il processo mentale”

Lunedì scorso è stato gradito ospite presso la nostra sezione il presidente del CRA Piemonte/Valle D’Aosta Gianmario Cuttica, ex assistente di CAN A/B al suo ottavo ed ultimo anno in carica presso il comitato regionale. Il dirigente alessandrino ha posto il focus della sua disamine sull’uniformità, intesa come forma mentis da acquisire piuttosto che un risultato di decisioni uguali.

Cuttica, l’uniformità prima della decisione

“L’uniformità decisionale è impossibile – afferma Cuttica – Ognuno di noi, quando vede un’azione, deciderà in maniera ed in modo diverso. Cioè che deve mogeneo è invece il processo mentale che sta dietro alla decisione stessa, l’insieme di domande e di comportamenti che ci guidano verso una decisione il quanto più possibile convincente ed accettata”.

Dopodichè, il Presidente Cuttica ha illustrato numerosi esempi rispetto a questa uniformità, le quali basi devono essere “Lucidità, attenzione e, letteralmente, il non farsi prendere per il culo”. Questi tre pilastri fondamentali vanno applicati in tutti gli aspetti della prestazione arbitrale, anche sotto forma di espedienti tattici: a riguardo, il Presidente presenta il caso del posizionamento sul calcio di rinvio, che può essere condotto anche in un’ottica di “pressione” sul portiere, al fine di azzerare definitivamente le frequenti perdite di tempo.

Durante la seconda parte della RTO il Presidente ha invece sottoposto alla platea alcuni video provenienti da partite di Eccellenza o Promozione piemontese. Dagli episodi, Cuttica ha cercato di estrapolare, insieme agli associati presenti, quale meccanismo mentale dovrebbe essere alla base delle decisioni sottoposte.

Al termine della riunione, la sezione ha voluto omaggiare il Presidente con alcuni pensieri di rito, anche come forma di ringraziamento per i suoi 8 anni da Presidente regionale.

CLICCA QUI PER LA GALLERY FOTOGRAFICA COMPLETA!

Torna su