fbpx

Ugo Dallolio, un mentor presso la nostra sezione

Lunedì 21 novembre 2016 è stato gradito ospite della nostra RTO Ugo Dallolio, attuale membro del Settore Tecnico e Mentor nell’ambito del progetto UEFA “Mentor & Talent”.

Una carriera di rilievo

Il nostro gradito ospite può dire di aver avuto un percorso arbitrale di tutto rispetto, culminato con il raggiungimento della CAN C durante gli anni ’90. Abbandonata la carriera “sul campo”, è divenuto osservatore arbitrale, raggiungendo la massima serie nel 2002 e rimanendo per ben 7 anni negli organici della CAN A. Attualmente, come chiaro dall’introduzione, è parte del Settore Tecnico FIGC e referente per quanto riguarda il Piemonte nell’ambito del progetto Mentor & Talent. In questo campo, il suo primo “allievo” è stato il nostro Matteo Gariglio, ora in forza alla CAN PRO.

“Pensare” allo stesso modo

Al centro della gradevole esposizione di Ugo ci sono state tre casistiche dalla recente evoluzione, ovvero i falli di mano, la DOGSO il Fuorigioco. La discussione plenaria riguardante i video proposti è stata interattiva, ma non dispersiva, in pieno spirito con la “pratica” arbitrale, in cui le decisioni vanno prese in modo chiaro e diretto. In merito, il collega ha sottolineato l’importanza dei processi mentali unificati dietro la decisioni, fondamentali per ogni corretta azione sul terreno di gioco. Inoltre, Dallolio ha voluto rimarcale l’importanza delle RTO, momento aggregativo utile al confronto e, perché no, alla risoluzione di problematiche emerse sul campo.

Al termine della RTO, la nostra sezione ha voluto omaggiare Ugo Dallolio con un presente, ringraziandolo della disponibilità dimostrata.

Torna su