Ci auguriamo Buone Feste… A modo nostro!

Sarebbe troppo semplice, vero? Sarebbe troppo semplice delegare gli auguri di Buone Feste ad una semplice frase di circostanza come spesso accade. Questa, anche contornandola di postulati di affetto, rimane pur sempre una convenzione che sfocia quasi nell’obbligo imposto dalla consuetudine. Per questo abbiamo supposto che chiunque di voi leggerà questo articolo può farne tranquillamente a meno, lasciandosi augurare le buone feste in una maniera alternativa.

Lunedì 18 dicembre, ad una settimana precisa dal Natale, si è tenuta la classica RTO prefestiva, dalla invero breve durata tecnica, condizione doverosa per fare spazio al banchetto di Natale ormai consuetudinario. Tra bevande, dolce e salato (quest’ultimo gentilmente fornito dal Bar Caicco di Pinerolo), i nostri associati hanno potuto scambiarsi gli auguri ed eventualmente anche qualche regalo.

Le Feste segnano la fine dell’anno solare. Per questo è ormai alle spalle il 2017, che per ognuno dei nostri 140 associati ha riservato gioie e dolori, sia sul campo che fuori. Queste ci hanno caratterizzato, costringendoci a compiere scelte più o meno difficili. Tra tutte le asperità e le dolcezze, l’unica costante l’abbiamo ritrovata in un borsone ripieno di tutto ciò che ci porta naturalmente ad essere quello che siamo. Che siano stati sabato, domenica od infrasettimanali, l’anno di tutti noi può essere tracciato e descritto attraverso le partite che abbiamo diretto, ricoprendo l’unico ruolo fondamentale del Gioco più amato del mondo. 

L’augurio che vi, anzi, ci voglio rivolgere per queste feste è di trovare, all’interno di ogni pacchetto ed al tintinnio di ogni brindisi, quella felicità ed iniziativa necessarie per rendere il vostro 2018 un anno in cui essere, anche dopo aver lasciando il Campo di Gioco, Fondamentali. Certo, non solo per 22 persone che rincorrono un pallone, ma per il lavoro o per lo studio, per la vostra famiglia, per i vostri amici o il prossimo che vi sta accanto. Lo riconosco, essere fondamentali è un ruolo che richiede immense responsabilità e dedizione, ma non dimentichiamoci MAI che siamo Arbitri e viviamo proprio di questo. Come per il calcio sia anche per la vita di ogni giorno, laddove non abbiamo fischietto e cartellini e le nostre 17 regole non hanno valore, ma dove comunque dobbiamo trovare sempre motivazione per comportarci con Autorevolezza e Correttezza, in nome di una società che grazie a noi ed ai nostri modi di fare può essere migliore sia per chi ci sta accanto sia per chi giova delle nostre azioni.

>> Qui sotto trovate le foto dell’ultima RTO!! <<<

Questo slideshow richiede JavaScript.